Notte

Ore 01.57

Da un locale sulla spiaggia arrivavano le note della “serata italiana”, di sonno nemmeno a parlarne.
Era stato un pomeriggio strano, fermo a scrutare il mare e con mille pensieri che giravano impazziti.
Si chiedeva se fosse più brava quando spariva e si isolava evitando di rompere i cazzi al mondo o quando in qualche modo cercava di aprirsi.Era anche sopravvissuta a due cene con la sacra famiglia riunita. La regina madre poteva essere contenta.
L’indomani sarebbe dovuta andare da Lavinia ed era terrorizzata, forse per la paura di perdere il controllo o di non riuscire a parlare vedendo passare il tempo. Proprio per questo negli ultimi giorni l’aveva allontanata. Lei scappava….era una fuggitiva da sempre,pur di evitare era capace di correre più veloce di Bolt.
Le capitava di piangere, di piangere più del solito, eppure voleva stare bene. Avrebbe voluto un abbraccio.
Non capiva.
Almeno non aveva voglia di benzina.
Nell’aria una canzone di Lorenzo…

” Ti porto via con me
In questa notte fantastica”

Beh sarebbe stata la soluzione purché la portassero via da se stessa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...