40

Due e forse tre giorni senza scrivere. Non si ricordava più quanto tempo fosse passato.
Strane congiunzioni astrali le avevano bloccato i pensieri. Addormentati, anestetizzati, silenziati.
Il giorno prima era andata a comprare i pastorelli per il presepe.
Strane ambivalenze, pensare alla morte e nello stesso tempo progettare di costruire un presepe in casa come quando era bambina. Ad un certo punto le due emozioni avevano fatto a pugni e la paura era arrivata, in pieno negozio, tra la falla di gente indaffarata a cercare le palline giuste per un albero di due metri, era stata colta da un’improvvisa voglia di piangere. Era dovuta scappare in fretta e rintanarsi nella sua macchina, rifugio antiatomico e sicuro. Sapeva benissimo quali pensieri le avessero causato il black- out, ma non voleva guardarli in faccia.
Era ritornata a casa con l’intenzione di non mettere più il naso fuori per le successive 36 ore.
Si era imbarcata in un progetto di country painting lunghissimo, che l’aveva tenuta seduta per tutto il resto del tempo. Il primo lavoro serio dopo più di un anno di stop.
Non ne sarebbe uscito niente di buono, ma almeno il cervello non aveva pensato a nulla che non fossero campiture, ombre e luci.
Lontano da pc, telefoni, solo lei, la musica e i colori.
Non era nemmeno riuscita a consolare e calmare Sandra, in preda ad una crisi isterica per un litigio con Alf.
Aveva cercato di starle vicina, come poteva, lei non ne sapeva nulla di vita coniugale.
Ritornare alla vita le sembrava impossibile. Non voleva.
Avrebbe voluto fermare il tempo, ma l’indomani avrebbe dovuto nuovamente confrontarsi con l’aria. E proprio non le andava giù.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...