26

Primo giorno

Lei non riusciva a scrivere, sapeva solo che era passato un giorno e poi ce ne sarebbe stato un altro e magari sarebbe andata meglio.
Intanto si sentiva una barca alla deriva in un mare di dolore e si sentiva sola.
Aveva capito che non doveva più disturbare, perché sì, era vero, lei si affezionava alle persone e aveva sempre paura di sbagliare, di far male e si sentiva ferita.
Si era sentita ferita da tante cose quella settimana e poi era esplosa.
In fondo aveva solo paura di essere abbandonata e aveva bisogno di essere protetta, prima di tutto da se stessa.
La sensazione dell’abbandono, in quel momento era qualcosa di insopportabile.
Come spiegarlo? Doveva tornare la brava bimba mascherata di sempre.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...